Docenti

Mario Caligiuri

Direttore del Master in Intelligence dell’Università delle Calabria. Professore straordinario di Pedagogia della Comunicazione all’Università della Calabria e comunicazione pubblica all’Università “La Sapienza di Roma”. Collabora con la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione e numerose università italiane, pubbliche e private. Dirige le collane editoriali della Rubbettino ”Comunicazione pubblica” e “Intelligence e comunicazione”. Ha pubblicato una ventina di saggi, affrontando principalmente i temi della comunicazione, dell’educazione e dell’intelligence. E’ autore di diversi libri sulla storia della Calabria, finora venduti in oltre 100 mila copie. Iscritto all’Albo dei Giornalisti dal 1980, è commentatore del “Quotidiano Nazionale”. E’ presidente della Fondazione “Italia Domani”, che si sta specializzando sulla formazione della leadership e sui costi delle politiche pubbliche. E’ stato pubblico amministratore, avendo ricoperto ininterrottamente dal 1985 al 2004 il ruolo di Sindaco del comune calabrese di Soveria Mannelli, facendolo diventare il più informatizzato d’Europa e laboratorio di innovazione amministrativa.

Alberto Accardi

Esperto di sicurezza industriale. È stato Colonnello nell’arma dei Carabinieri dal 1978 al 2001. Nel 2001 è stato nominato dirigente presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 2003 al 2011 ha rivestito il ruolo di Direttore della Sicurezza Industriale ( Security ) del Gruppo Enel spa.

Alberto De Toni

Docente. professore ordinario di Ingegneria Economico-Gestionale presso l’Università degli Studi di Udine. Insegna “Organizzazione della Produzione” e “Gestione dei Sistemi Complessi” nel corso di Laurea di Ingegneria Gestionale.

È stato Preside della Facoltà di Ingegneria, Presidente dell’Associazione Scientifica Italiana di Ingegneria Gestionale, Presidente della Commissione Nazionale del MIUR per la Riorganizzazione dell’Istruzione Tecnica e Professionale, Presidente dell’Agenzia per lo Sviluppo Economico della Montagna del Friuli Venezia Giulia, Vice Presidente di Area Science Park di Trieste. E’ membro del Comitato Nazionale per lo Sviluppo della Cultura Scientifica e Tecnologica del MIUR. Nel 2013 è stato eletto Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Udine. Attualmente è Segretario Generale presso la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane.

Alberto Ventura

Orientalista. Ha lavorato presso l’Istituto per l’Oriente di Roma fino al 1984, quando è diventato Ricercatore presso l’Istituto di Studi Africani e Orientali della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Cagliari, ricoprendo poi qui l’incarico di professore associato. Dal 1995 è stato titolare della cattedra di “Islamistica” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”. Dal 2002 al 2007 è stato direttore del Dipartimento di Studi Asiatici della stessa Università. Dal 2007 è titolare della cattedra di “Storia dei Paesi islamici” presso l’Università della Calabria. È inoltre direttore di Occhialì – Laboratorio sul Mediterraneo islamico attivo presso la stessa università. Già membro della Commissione Nazionale Italiana dell’UNESCO e del Consiglio Scientifico dell’Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente (IsIAO) di Roma. Ha inoltre diretto la collana Islamica, della casa editrice Arnoldo Mondadori Editore di Milano.

Alfio Rapisarda

Security Vice President ENI. Ufficiale della Guardia di Finanza dal 1982 al 2002. Lascia l’Arma per entrare in ENI nel 2002. Nel 2003 svolge un master in sicurezza aziendale presso l’Università Bocconi di Milano, e successivamente diventa Responsabile Risorse Umane prima, e Vice President International HR Management per  America, Asia e Oceania successivamente. Attualmente svolge il ruolo di Security Vice President ENI.

Alfredo Mantici

Capo Dipartimento del reparto analisi del SISDE dal 2002 al 2007.

Attuale Direttore della Divisione Analisi Strategica della G-Risk Security and Intelligence Services , dopo la laurea in medicina ha frequentato l’Accademia Navale di Livorno come Allievo Ufficiale di Marina, Arma nella quale ha prestato servizio nel biennio’76-’77, per poi entrare, nel 1979, al SISDE dove ha ricoperto vari ruoli. Ha lavorato infatti presso la Divisione Analisi e Documentazione, inizialmente come Direttore della Sezione Analisi e Studi e poi come Vicedirettore e Direttore della Divisione stessa. E’ stato anche Vicedirettore della Divisione Relazioni Estere. Ha diretto le Divisioni Contro-Minaccia Diversificata e Contro-Minaccia Economica e Industriale dal 1997 al 2000, quando è stato nominato a capo della Scuola di addestramento del Servizio. Nel 2002 è stato nominato Capo del Dipartimento Analisi Strategica e dal 2004 al 2007 ha ricoperto anche l’incarico di Direttore responsabile della rivista del Servizio, “Gnosis”.

Nel 2008 è stato chiamato alla Presidenza del Consiglio come Consigliere e Segretario Tecnico della Commissione Alto Isolamento che si occupa di rischio bioterrorismo ed emergenze epidemiche, incarico che ha lasciato nell’ottobre successivo per la nomina a Direttore Generale dell’Ufficio Rischi Antropici del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. Dal 2009 al 2010 è stato membro del Comitato Nazionale per le Biotecnologie e il Bioterrorismo nella Presidenza del Consiglio. Svolge attività di docenza presso l’Università della Calabria e presso la “Link Campus University” di Roma. E’ Direttore editoriale del magazine online “Lookoutnews”. Nel 2010 -2011 è stato Vice Capo di Gabinetto al Comune di Roma.

Antonio Baldassarre

Giurista. Professore ordinario di diritto costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza della Luiss. Giudice costituzionale nel 1986, nel 1995 è stato presidente della Corte Costituzionale, poi emerito. Dal 1996 presidente del Giurì della pubblicità, ha ricoperto le cariche di presidente della Sisal S.p.A (1999-2002) e di presidente del Consiglio di amministrazione RAI (2002).

 

Antonio Nicaso

Giornalista, saggista, docente universitario e consulente. È autore di diversi libri tra cui alcuni bestseller internazionali che sono stati tradotti in diverse lingue.

Nel 1995 ha pubblicato Global Mafia, un libro che per la prima volta ha introdotto e spiegato il concetto di partenariato criminale. Vive e lavora in Canada e Stati Uniti. È considerato uno dei massimi esperti di ‘ndrangheta nel mondo. È componente dell’International Advisory Council dell’Istituto italiano di Studi Strategici Nicolò Machiavelli (Italia) e del Comitato Scientifico del Nathanson Centre on Transnational Human Rights, Crime and Security, all’Università di York (Canada). Insegna presso la Scuola Italia del Middlebury College a Oakland, California, dove è anche direttore associato, alla Queen’s University a Kingston e alla St. Jerome University a Waterloo, in Canada.

Antonio Teti

Docente. Attualmente ricopre il ruolo di Responsabile del Settore Applicativi per le Risorse Umane, Carriere, Personale, Stipendi e Contabilità – Area Servizi Informatici dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara. Docente di Tecnologie di persuasione nel Cyberspazio al Corso di Laurea Magistrale di Psicologia Clinica e della Salute e svolge attività didattiche e seminariali, nei settori IT Security e IT Governance al Corso di Laurea Magistrale di Economia Aziendale. E’ docente al Master di Intelligence dell’Università della Calabria e al Master Digital Heritage Cultural Communication Through Digital Tehnologies dell’Università La Sapienza di Roma. E’ Presidente Onorario della Società Italiana delle Scienze Informatiche e Tecnologiche (SISIT), menbro dell’Associazione Informatica per il Calcolo Automatico (AICA), Accademico della European Academy of Sciences and Arts e membro della New York Academy of Sciences e della Association for Computing Machinery (ACM).

Bruno Pellero

Consulente nell’ambito delle intercettazioni. Specializzato presso la scuola di specializzazione dell’università di Oxford, nel Regno Unito, in sistemi GSM e installazione delle reti. Consulente del Parlamento europeo relativamente al caso Echelon ed esperto di intercettazione delle telecomunicazioni del gabinetto del Ministro della Giustizia e del Ministero delle Comunicazioni, ed attualmente fa parte del comitato scientifico del Centro studi sui Rischi e la Sicurezza dell’Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia.

 

Carlo Jean

Generale di Corpo d’Armata. Presidente del Centro Studi di Geopolitica Economica, docente all’Università Guglielmo Marconi, Link Campus University, alla Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia. Svolge corsi di Geopolitica alla Scuola di Perfezionamento delle Forze di Polizia e alla Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze. E’ stato Consigliere Militare del Presidente della Repubblica Francesco Cossiga e Presidente del Centro Alti Studi per la Difesa. E’ stato Rappresentante Personale del Presidente in esercizio dell’OSCE per l’attuazione degli accordi di pace di Dayton in Bosnia-Erzegovina, Croazia e Repubblica Federale di Jugoslavia. E’ stato Presidente della SO.G.I.N.- Società Gestione degli Impianti Nucleari e Commissario Delegato del governo per la messa in sicurezza dei materiali nucleari.

Carlo Mosca

Prefetto dal 1993, è stato, negli ultimi dieci anni, Direttore della Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno, Direttore dell’Ufficio  Legislativo  Centrale  e, negli ultimi quattro anni e mezzo, Capo  di  Gabinetto  del Ministro dell’Interno. Ha frequentato il liceo classico nella Scuola Militare “Nunziatella” di Napoli ed ha studiato nelle Università di Sassari, Napoli e Roma dove si è laureato in giurisprudenza, Scienze Politiche e si è specializzato in diritto e procedura penale. Ha trascorso periodi di studio negli Stati Uniti, in Germania e in Francia. E’ stato Presidente dell’Associazione Europea dei Rappresentanti dello Stato e presidente dell’Associazione dei Prefetti italiani sino allo scorso giugno. Ha   insegnato   presso   l’Istituto   di   diritto   penale   della   Facoltà   di Giurisprudenza  dell’Università  di  Roma ”  La  Sapienza”   e  insegna attualmente presso la Facoltà di sociologia dell’Università Cattolica di Milano e presso la Scuola di perfezionamento delle Forze di Polizia.

 

Fabio Mini

Generale. Dopo gli studi presso l’Accademia militare di Modena e la Scuola di Applicazione di Torino, si è laureato in Scienze strategiche per poi perfezionarsi in scienze umanistiche presso l’Università Lateranense e in Negoziato internazionale presso l’Università di Trieste. Portavoce del capo di Stato maggiore dell’Esercito italiano e, dal 1993 al 1996, ha svolto la funzione di addetto militare a Pechino. Ha inoltre diretto l’Istituto superiore di stato maggiore interforze (ISSMI). Generale di corpo d’armata, è stato capo di Stato maggiore del Comando NATO per il Sud Europa e a partire dal gennaio 2001 ha guidato il Comando Interforze delle Operazioni nei Balcani. Dall’ottobre 2002 all’ottobre 2003 è stato comandante delle operazioni di pace a guida NATO, nello scenario di Guerra in Kosovo nell’ambito della missione KFOR (Kosovo Force). Commentatore di questioni geopolitiche e di strategia militare, scrive per Limes, la Repubblica e l’Espresso, è membro del Comitato Scientifico della rivista Geopolitica.

Francesco Bruno

Psichiatra e criminologo. Docente presso l’Università degli Studi della Calabria, l’Università La Sapienza di Roma e l’Università di Salerno. Dal 1979 al 1987 funzionario, e poi di direttore di sezione presso la presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal gennaio 1986 è nominato dal Ministero della Sanità componente della “Commissione di studio per la valutazione di nuove metodologie per il trattamento delle tossicomanie da stupefacenti.”

Dall’ottobre 1992 è nominato membro del Comitato Nazionale di Coordinamento per l’azione antidroga della Presidenza del Consiglio. A marzo del 1994 viene nominato membro della Commissione Grandi Rischi del Ministero della Protezione Civile. Dall’Aprile 1995 al Dicembre 1996 è nominato membro della commissione di studio per la riorganizzazione del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria presso il Ministero di Grazia e Giustizia. Dal Settembre 1995 è consulente della Direzione Generale dei Servizi Civili del Ministero dell’Interno per i problemi della droga e del disagio giovanili.

Giorgio Ragucci

Relatore di diritto penale, diritto processuale penale e fonti legislative primarie e secondarie di settore presso la Scuola addestramento della struttura di appartenenza, la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, Scuola Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri, Scuola Superiore della Polizia, Ministero per gli Affari Esteri. Attualmente ricopre il ruolo di  Dirigente nell’Ufficio Affari Legali della struttura di appartenenza. Relatore presso il Master in Intelligence dell’Università della Calabria sui temi “L’intelligence nella Costituzione, profili storici, giuridici e comparati”  e “Garanzie funzionali, rapporti con la magistratura, segreto di Stato e privacy”.

Luca Pappalardo

Ricercatore. Esperto in Big Data Analysis. Dal 2011 lavora presso il KDD Lab, Institute of Information Science and Tecnologies, presso il Centro Nazionale Ricerche di Pisa. Nel 2012 ha collaborato con il Barabasi Lab, presso il Center for Complex Network Research dell’Università di Boston.

Luciano Romito

Docente. Professore Associato di Fonetica e Fonologia presso l’Università della Calabria. Dal 2010 al 2013 è Presidente dell’Associazione Italiana di Scienze della Voce. Membro del comitato scientifico per il 5° e 6° Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana di Scienze della Voce (AISV).  Membro del comitato organizzatore di Interspeech 2011 (Firenze).

Membro del comitato scientifico per Evalita 2009 Evaluation of NLP Tools for Italian e responsabile scientifico per il task del riconoscimento del parlatore. Membro del comitato scientifico all’interno del Centro di Documentazione Scientifica sull’Intelligence all’interno del Dipartimento di Scienze dell’Educazione, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università della Calabria. Membro dell’ISCA (International Speech Communication Association).

Luciano Violante

Docente e politico. E’ professore ordinario di istituzioni di diritto e procedura penale presso l’Università di Camerino. Nel 1970 diviene libero docente di diritto penale presso l’università di Torino dove dal 1974 al 1981 è professore incaricato di istituzioni di diritto pubblico. E’ giudice istruttore a Torino sino al 1977. Dal 1977 al 1979 lavora presso l’ufficio legislativo del Ministero della Giustizia, occupandosi prevalentemente della lotta contro il terrorismo. Nel 1983 vince la cattedra di istituzioni di diritto e procedura penale e si dimette dalla magistratura. Deputato dal 1979 al 2008, prima nelle liste del PCI, partito al quale si iscrive nello stesso anno, poi in quelle del PDS , dei Ds-l’Ulivo e dell’Ulivo, dal 1980 al 1987 è responsabile per le politiche della giustizia del PCI, di cui diviene poi vicepresidente del gruppo parlamentare.Ha fatto parte della Commissione d’inchiesta sul caso Moro, della Commissione Antimafia, del Comitato parlamentare per i servizi di sicurezza, della Commissione per la riforma del codice di procedura penale, della Commissione Giustizia e della Giunta per il Regolamento della Camera dei Deputati. Presidente della Commissione Antimafia dal settembre 1992 al marzo 1994, nello stesso anno è Vice Presidente della Camera dei Deputati. Il 10 maggio 1996 viene eletto Presidente della Camera dei Deputati.

Lucio Caracciolo

Giornalista, saggista e docente. Giornalista professionista dal 1977. Corrispondente parlamentare e poi capo del servizio politico del quotidiano “la Repubblica” dal 1976 al 1983. Editorialista di politica internazionale per “la Repubblica” e per “l’Espresso”. Dal 1986 redattore capo e direttore responsabile della rivista “MicroMega”.

Dal 1993 direttore di “Limes-Rivista Italiana di Geopolitica”, nel periodo 1996-2000 codirige anche “Limes-Revue Française de Géopolitique” e dal 2000 “Heartland – Eurasian Review of Geopolitics”. Docente di Geografia Politica ed Economica alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Roma 3 dal 2002 al 2005, e di Geopolitica all’Università S. Raffaele (Milano) nel 2006-2007.

Luigi Varratta

Prefetto. Dopo aver vinto il concorso per commissario di pubblica sicurezza, ha lavorato alle Questure di Milano e Pavia. Entrato nel 1981 nell’Amministrazione Civile del Ministero dell”Interno, è stato destinato prima alla Commissione di Coordinamento di Aosta e successivamente alla Prefettura di Matera e poi a quella di Bari dove dal 1° febbraio del 2006 ha svolto le funzioni di viceprefetto vicario. Dal settembre 2008 ha guidato la prefettura di Crotone, sua prima sede come prefetto, e dal dicembre 2009 quella di Reggio Calabria. Dal 2 aprile 2012 è prefetto di Firenze. Dal 29 giugno 2015 ha assunto l’incarico di capo dipartimento per le Politiche del personale dell’amministrazione civile e per le Risorse strumentali e finanziarie.

Marco Valentini

Prefetto. Nel 1985 entra nei ruoli della carriera prefettizia, con incarico presso l’Alto Commissariato Antimafia. Dal 1992 al 2004 svolge la propria attività presso la Presidenza del consiglio dei ministri, quale direttore dell’Ufficio legale della struttura di appartenenza, curando l’attività di consulenza legale nel settore dell’intelligence per la sicurezza della Repubblica. Dal 1997 al 2004 è direttore responsabile della rivista di intelligence “Per Aspera Ad Veritatem”. Il 22 luglio 2010 lascia l’incarico presso il Gabinetto del ministro dell’Interno e, nominato prefetto, è destinato a Lecco. Nell’aprile 2012 assume l’incarico di prefetto di Grosseto e, il 26 luglio 2013, le funzioni di direttore dell’Ufficio per l’amministrazione generale del dipartimento di Pubblica Sicurezza. Attualmente riveste il ruolo di direttore dell’ufficio Affari legislativi e relazioni parlamentari del Ministero dell’Interno.

Michele Valensise

Diplomatico. Nel 1975 entra nella carriera diplomatica. Inizialmente assegnato alla Direzione degli Affari Economici, poi, nel 1978, è trasferito all’Ambasciata d’Italia a Brasilia. Nel 1981, Valensise è a Bonn, all’ambasciata d’Italia presso la Repubblica Federale tedesca; dal 1984 al 1987, durante la Guerra civile in Libano, è consigliere a Beirut, con funzioni vicarie di capo missione. Dal 1991 è a Bruxelles, alla Rappresentanza italiana permanente presso l’Unione Europea. Nel 1997, a conclusione della Guerra in Bosnia ed Erzegovina è a Sarajevo, con incarico di ambasciatore. Nel 1999 torna alla Farnesina, prima come responsabile dell’Ufficio per i Rapporti con il Parlamento, presso il Gabinetto del Ministro Lamberto Dini, e poi come capo di Gabinetto. Dal 2001 al 2004 è capo ufficio stampa e portavoce dei ministri degli esteri Renato Ruggiero, Silvio Berlusconi e Franco Frattini.

Dal 2004 al 2009, Valensise è Ambasciatore d’Italia in Brasile e, tra il 2009 e il 2012 è Ambasciatore d’Italia a Berlino. Il 29 maggio 2012, Michele Valensise è nominato Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri.

Nicola Gratteri

Procuratore presso la Direzione Distrettuale Antimafia. Attualmente è uno dei magistrati più conosciuti della DDA. Impegnato in prima linea contro la ‘Ndrangheta. Nel 2009 è nominato procuratore aggiunto della Repubblica presso il tribunale di Reggio Calabria. Il 18 giugno 2013 il Presidente del Consiglio dei Ministri, lo nomina componente della task force per l’elaborazione di proposte in tema di lotta alla criminalità organizzata. Il 27 febbraio 2014 è nominato consigliere della Commissione Parlamentare Antimafia. Il 1º agosto 2014 il Presidente del Consiglio lo nomina Presidente della commissione per l’elaborazione di proposte normative in tema di lotta alle mafie. Il plenum del Csm, con una pratica d’urgenza, il 21 aprile 2016, a larga maggioranza, l’ha nominato Procuratore di Catanzaro.

Nicolò Pollari

Direttore del SISMI dal 2001 al 2006. Consigliere di Stato. Generale di Corpo d’Armata della Guardia di Finanza, già Direttore del SISMI, Vicesegretario Generale del CESIS, Capo di Stato Maggiore del Comando Generale, Capo del I° Reparto-Personale e Comandante del Nucleo Centrale di Polizia Tributaria. Docente di Diritto tributario presso l’Università degli Studi di Reggio Calabria e di Diritto tributario internazionale e Diritto punitivo e processuale tributario presso l’Accademia della Guardia di Finanza. È membro dell’Associazione Nazionale Tributaristi Italiani, Dottore Commercialista, Revisore Ufficiale dei Conti, Revisore Contabile e Giornalista Pubblicista. È autore di numerose pubblicazioni ed articoli in materia giuridico-economica-finanziaria.

Paolo Messa

Consigliere di amministrazione della RAI, Direttore del Centro Studi Americani. Esperto di informazione, comunicazione politica e comunicazione pubblica, ha fondato la rivista e progetto editoriale “Formiche”, ha insegnato Tecniche e Linguaggi del Giornalismo e Giornalismo Politico ed Economico presso l’Università La Sapienza di Roma e tiene con regolarità lezioni su Media e Intelligence per diversi Master universitari. Avvia il proprio percorso professionale come responsabile comunicazione dell’ufficio Protezione Ambientale e Sicurezza di Confindustria Bari. Dal 2000, per un anno, è direttore editoriale del quotidiano Puglia d’Oggi e nel 2001 è chiamato a dirigere la comunicazione nazionale dell’Udc. Nel 2004 è consigliere per la comunicazione del vicepresidente del Consiglio dei Ministri. Nel 2011 è consigliere per la comunicazione istituzionale del Ministro dell’Ambiente. Attualmente è Direttore del Centro Studi Americani e Consigliere di amministrazione Rai da agosto 2015.

Paolo Scotto Di Castelbianco

Direttore della Scuola di formazione del Sistema di informazione per la Sicurezza della Repubblica. Già responsabile della Comunicazione del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (DIS)

Roberto Baldoni

Docente. Professore Ordinario di Sistemi Distribuiti presso la Facoltà di Ingegneria dell’Informazione dell’Università degli studi Sapienza di Roma dove guida il gruppo di ricerca in Sistemi Distribuiti, il laboratorio di Middleware MIDLAB.  Direttore del Centro di Ricerca Sapienza in Cyber Intelligence e Information Security. Direttore del Master di secondo livello in Interoperabilità per la Pubblica Amministrazione e le imprese. Responsabile nazionale del progetto MIUR-PRIN TENACE “(Protecting National Critical Infrastructures From Cyber Threats). Coordinatore del Programma di Dottorato in Ingegneria Informatica (2008-2011) de La Sapienza. Chair del Comitato Tecnico IEEE Fault Tolerance e Dependable Computing e Chair dello Steering Committee della Conferenza Internazionale Dependable Systems and Networks.

Stefano Musco

Ricercatore. Attualmente svolge il Dottorato di ricerca in  Cambiamenti politici e sociali presso l’Università di Torino. Presso la stessa università, dal 2014 al 2016,  ha svolto il ruolo di Assistente per il corso di Studi startegici e relazioni internazionali. Docente di Storia e strategia delll’intelligence nel mondo antico al Master in Intelligence dell’Università della Calabria. Le sue Ricerche hanno interessato i campi dell’intelligence, della storia e strategia militare, e delle relazioni internazionali.

Umberto Gori

Docente. Professore emerito dell’Università di Firenze, dove ha ricoperto dal 1968 la prima cattedra di Relazioni Internazionali voluta da Giovanni Sartori e istituito il primo insegnamento in Italia di Studi strategici. È presidente del Centro Interdipartimentale di Studi Strategici, Internazionali e Imprenditoriali (CSSII) dello stesso Ateneo. Ha insegnato per decenni anche nei corsi per Ufficiali dell’Aeronautica e della Marina Militare. È autore e/o curatore di circa trenta volumi, dieci dei quali dedicati alle tematiche della sicurezza cibernetica.

Vincenzo Cotroneo

Esperto in diritto islamico. Laureato in Giurisprudenza 2004, indirizza la propria carriera giuridica su due complessi rami del diritto: Il Diritto Penale Militare ed il Diritto Musulmano e dei Paesi Islamici. Consegue il Master in Diritto Penale Militare nel 2008 presso la Scuola Superiore dell’Amministrazione Pubblica ed EE.LL. di Roma, e nel Dicembre dello stesso anno consegue il titolo di Functional Specialist al Centro di Addestramento e Formazione della Civilian Military Cooperation presso il Reggimento NATO CIMIC di Motta di Livenza (TV).

Nel 2009 consegue il titolo di Consigliere Giuridico delle Forze Armate presso il Centro Alti Studi della Difesa, specializzandosi in Diritto Internazionale dei Conflitti Armati. Presso lo stesso istituto di formazione della Difesa, è docente di Diritto Musulmano e dei Paesi Islamici (2009/2010), su incarico del Dipartimento di Diritto Internazionale Umanitario, a vantaggio dei frequentatori del Corso di Stato Maggiore Interforze.

Dal 2008 è Ricercatore ed Analista in Diritto Musulmano e dei Paesi Islamici presso il Centro Studi sull’Intelligence  dell’Università della Calabria, e docente della stessa materia al Master di II° livello in Intelligence. Ha servito come Ufficiale in qualità di istruttore di Islamic Cultural Awareness durante la missione ISAF Afghanistan (2010-2014), a favore del personale impiegato in Teatro Operativo per l’Esercito, la Guardia di Finanza e la Croce Rossa Italiana – Corpo Militare. Richiamato in servizio (2015-2016) per la Missione EUNAVFOR MED in mar Libico ha servito a bordo di Nave Cavour e Nave Garibaldi in qualità di Specialist per lo Staff Comando della Flotta.

Virgilio Ilari

Storico e accademico. Docente di Storia del Diritto Romano presso le università di Siena, Macerata e La Sapienza di Roma. Dal 1989 al 2010 è stato docente di Storia delle istituzioni militari e dei sistemi di sicurezza all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha collaborato con l’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, con l’Istituto Affari Internazionali e con varie riviste di approfondimento come Renovatio, L’Europa, la Rivista Militare, Strategia Globale, e Limes. È stato consulente del Centro Militare di Studi Strategici ed ha collaborato con il Centro Alti Studi per la Difesa.

Dal 1997 al 2001 è stato consulente della Commissione bicamerale di inchiesta sul terrorismo e le stragi.