L'Osservatorio sulla Sicurezza Marittima

All’interno del Laboratorio sull’Intelligence istituito presso l’Università degli Studi della Calabria è stato avviato un Osservatorio dedicato ai temi della Sicurezza Marittima e, quindi, anche Portuale.

Infiltrazioni dovute ai fenomeni di criminalità organizzata, ingerenze economiche nel Sistema Paese, traffici illegali di ogni genere fino ad arrivare alla minaccia terroristica, ovvero ai fenomeni ancora presenti in determinate aree marittime di pirateria, oltre che altre forme di rischi e minacce alla sicurezza marittima, offrono innumerevoli spunti di studio atti a fornire al mondo accademico, governativo e produttivo e, più in generale, agli analisti approfondimenti di particolare interesse. 

Inoltre, l’Osservatorio si prefigge l’obiettivo di estendere i propri studi analizzando, sempre in termini di Security, anche agli impatti relativi agli sviluppi info-tecnologici del sistema marittimo nel suo complesso a partire proprio dalle nuove infrastrutture info-tecnologiche portuali e alla continua trasformazione digitale dei trasporti marittimi. L’Osservatorio propone, quindi, di sviluppare approfondimenti volti ad individuare le criticità sistemiche influenzate dalle innovazioni tecnologiche e dei rischi e minacce che sempre più aggrediscono il sistema marittimo, con particolare attenzione all’interazione tra soggetti pubblici e privati. 

In, sintesi, sotto una lente di ingrandimento generata dalla cultura e dalle dinamiche legate ai temi dell’Intelligence, l’Osservatorio intende proporre spunti di riflessione e riferimenti per meglio comprendere le dinamiche in cui si sviluppa il commercio marittimo, e in quale misura esso ne può essere in qualche modo minacciato cercandone di individuare elementi di conoscenza e mitigazione.

Condividi: